Back to Top
Lino

Lino (1)

 

Il Lino (lino comune Linum usitatissimum) è una pianta erbacea della famiglia delle Linaceae, annuale, coltivata già in antichità in Nord Africa per i suoi semi e per la sua fibra dalla quale si possono ricavare tessuti, carta, medicinali, cordame. I semi di lino si preparano per divenire farina o olio di semi di lino, quast'ultimo particolarmente prezioso per il suo altissimo contenuto di omega 3, ma anche perché altamente protettivo per il legno (finitura) e le fibre naturali come i capelli motivo per cui è spesso usato nei cosmetici. 

Questa pianta cresce con meglio in regioni a clima temperato, ma anche i paesi freddi come Russia, Paesi Bassi, Francia e Romania riescono ad essere tra i primi produttori al mondo. Il lino è una pianta annuale, con un ciclo vegetativo di circa quattro mesi.

I Semi sono particolarmente utili nell'alimentazione, poiché secchi, ammollati, o appena germogliati, possono essere consumati e apportare numerosi e preziosi nutrienti e la loro ricchezza li rende attivi anche come Rimedi Naturali in vari ambiti, tra cui il diabete, le allergie, gli stati infiammatori.

 


Crediti Immagine: "Fleurs de lin dans mon jardin !" di Martine - Alcuni diritti sono riservati

Formati specifici o Preparati per l’utilizzo

Olio di Semi di Lino (1)

 

L'olio di semi di Lino viene prodotto a partire dai semi della specie Linum Usitatissimum nella sottospecie umile ed è estremamente apprezzabile per il contenuto di acidi grassi polinsaturi essenziali omega 3 (acido linolenico) e omega 6 (acido linoleico) in ottimo rapporto tra loro.

E' di facile reperibilità in negozi di prodotti biologici, erboristerie e farmacie, commercializzato in piccole bottiglie di vetro scuro (da 250 o 500 ml) oppure in capsule (o "perle") che però hanno ridotte proprietà nutrienti rispetto all'olio spremuto e conservato in bottiglia.

Questo olio ed in particolare il suo contenuto di acidi preziosi si degrada velocemente e facilmente a temperature superiori ai 24 gradi. Va quindi utilizzo crudo, entro un mese dall'apertura, conservato in frigorifero e acquistato solo dove la temperatura massima è garantita sotto i 24 gradi.

Il sapore non è dei più gradevoli, per questo nella sezione Ricette suggeriremo preparazione utili ad introdurlo [prossimamente] nell'alimentazione quotidiana rendendolo più appetibile. 

Il dosaggio raccomandato si aggira intorno ai 2 cucchiaini al giorno.

 

FONTI VEGETALI OMEGA 3 (LNA, Acido Linolenico) OMEGA 3 OMEGA 6
OLI VEGETALI
10 g di olio di semi di soia 0.8 g 5 g
10 g di olio di semi di lino 5.8 g 1.4 g
10 g di olio di germe di grano 0.5 g 5 g
10 g di olio di semi di canapa 1.7 g 5 g
FRUTTA SECCA
20 g di noci sgusciate (5 noci medie) 1.32 g 5 g

 


Crediti Immagine: "Vlas - Linum usitatissimum" di Regionaal Landschap Rivier - Alcuni diritti sono riservati



Visualizza argomento...
Vota questo articolo
(1 Vota)
L'Olio di Semi di Lino può dimostrarsi un valido alleato in caso di Asma Bronchiale anche di origine Allergica. Nell'affrontare il crescente dilagare di queste forme asmatiche infatti, diversi studi hanno verificato il ruolo importante che gli acidi essenziali Omega 3 (di cui l'Olio di Semi di Lino è l'alimento vegetale più ricco esistente) hanno nello sviluppo e nella sintomatologia delle crisi asmatiche, poiché risultano inibitori della produzione di acido arachidonico e leucotrieni (elementi implicati nei processi infiammatori), e IgE, gli anticorpi specifici che possono scatenare le reazioni allergiche ed anche crisi d'asma. Olio di Semi di Lino, un "integratore"…